Vuoi Lavorare Con Noi? Contattaci!

DIFFAMAZIONE A MEZZO SOCIAL

 

 

DIFFAMAZIONE: IL METODO TALENTO

 

LA FATTISPECIE DI REATO DI DIFFAMAZIONE

Nel nostro ordinamento il reato di diffamazione è disciplinato dall’articolo 595 del Codice Penale, il quale recita espressamente che “chiunque, comunicando con più persone, offenda l’altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a euro 1.032,00 €”.

E’ poi prevista una ipotesi di aggravante, al secondo comma, per cui: “se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a euro 2.065,00 €”.

Il METODO TALENTO

I “leoni da tastiera” agiscono dietro uno schermo, animati dall’ irrefrenabile istinto di rivolgere minacce insulti e offese ad altri utenti del web, senza considerare che il comportamento tenuto possa integrare una vera e propria fattispecie di reato.

Il ”metodo Talento” è volto a stanare l’hater mediante l’utilizzo delle più sofisticate tecniche di indagine forense fornendo una prova incontrastabile dell’avvenuta diffamazione.

Spesso accade che dopo una iniziale mancata percezione della gravità delle proprie affermazioni, gli autori del reato tendono a tornare sui propri passi, cercando di eliminare le prove delle proprie dichiarazioni cancellandole dal web.

Proprio per questo Talento si avvale dei più sofisticati software forensi che sono in grado di cristallizzare il contenuto, la foto o la frase incriminata anche in caso di cancellazione da parte del suo autore, così da poterla portare in giudizio.

UNA VOLTA POSTATO IL COMMENTO NON SI TORNA INDIETRO!

Terminata la fase di acquisizione sarà compito degli esperti periti elaborare i dati generati dal software forense e quantificare, attraverso appositi algoritmi, il coefficiente di risarcimento del danno che si basa sulle ormai famose “tabelle per la liquidazione del danno non patrimoniale” rilasciate dall’Osservatorio sulla Giustizia Civile di Milano (collegamento)

LA PALLA PASSA AI LEGALI

Il “Team Legal” offre sempre la possibilità di composizione bonaria della insorgenda controversia attraverso un invito al dialogo.
Non sempre l’hater riesce ad avere in modo immediato la percezione della gravità delle proprie affermazioni, motivo per cui si propone un percorso che prevede la redazione di una lettera formale di scuse e un risarcimento del danno fortemente ridimensionato rispetto alle tabelle milanesi (collegamento)

Qualora la definizione stragiudiziale non dovesse concretizzarsi siamo pronti a difendere i nostri clienti tanto in sede civile che penale.

La nostra Mission è quella di sensibilizzare l’utente medio che popola i Social Media al rispetto del prossimo e al corretto utilizzo del linguaggio.
Cooperiamo con strutture nazionali ed internazionali che rispecchiano i nostri valori fornendo ai nostri clienti una tutela costante e professionale con particolare attenzione ai soggetti c.d. vulnerabili.

Consolidato punto di riferimento per società, sportivi, politici, vip e influencer, Talento affianca tali figure nella corretta gestione della sovraesposizione mediatica all’interno dei media con un servizio meticoloso, completo e professionale.

Contattaci. Siamo qui per te.

Troverai uno staff disponibile a rispondere ad ogni tua domanda o esigenza.

Parla Con Noi